e
e
e
e
05Mar
artistihour interviewVideo

Maurs Augustin video

year and birthplace: 1975 – France

lives and works: Berlin

studies: Paris Conservatoire, Hanns Eisler School of Music /Berlin

media and language: Cellist, Composer, Multimedia

 

 

web: //written-not-written.com/

– 2014

Il 7 Novembre nello spazio di Artq 13 a Roma, l’artista francese Augustin Maurs è stato invitato con altri artisti in residenza all’Accademia Tedesca di Roma a partecipare ad una mostra collettiva dal nome “dal il al di”.

Maurs unico francese in residenza a Villa Massimo, presente in quanto abitante di Berlino da molti anni, realizza durante l’evento una performance in cui all’aspetto visivo si somma l’aspetto che gli è proprio, la musica. L’artista è un musicista che oltre a seguire la ricerca classica, fra l’altro è un violoncellista strepitoso, trova nella sperimentazione su e con altri media un nuovo modo di comporre.

Nella performance documentata, post prodotta ed elaborata liberamente nel video, il compositore crea una partitura che pur seguendo la metrica musicale unisce il concetto di suono/rumore al caso come ulteriore conseguenza sul ritmo e il tempo.

Come rivela il titolo nella performance non si serve di strumenti musicali propriamente detti bensì di piatti e così in “Cadence music for plates” anche la componente della casualità entra nei parametri della costruzione sonora.

Nella discesa che conduce all’interno dello spazio di Artq 13, un ex parcheggio sotto il livello stradale, Maurs dopo aver attentamente studiato la pendenza e la lunghezza della rampa lancia per circa 6 minuti piatti che, a secondo dell’intensità, della velocità e del numero con cui vengono tirati producono una nuova tipologia di melodia.